GEL: E’ VERO CHE SOFFOCA LE UNGHIE?

Chi non vorrebbe avere sempre mani belle e curate??

Siamo attirate dai colori eternamente intatti dei semipermanenti, dalle molteplici possibilità grafiche che una nail art può offrire, dalla luminosità abbagliante dei loro super glitter, per non parlare del fatto che “quel gel color” può distinguerci dalle altre e mettere in risalto la nostra personalità unica!

Però abbiamo sentito dire che …

..“quelle cose sintetiche” impediscono alle nostre unghiette di respirare. Siamo seriamente preoccupate per il benessere e la salute delle nostre dita.. in fondo, ci servono sane!

Per tutti questi anni ho soffocato le mie unghie con gli smalti? Mi cadranno??

State tranquille, qui nessuna perderà le sue unghiette. Mia nonna mette smalti dal ‘46 e ancora oggi ha le unghie più dure di quelle di un grifone! Cerchiamo di capire meglio di cosa stiamo parlando..

Come sono fatte le nostre unghie?

L’unghia è un rivestimento corneo, la sua lamina è formata da vari strati di cellule ricche di cheratina, trasparenti e piatte, relativamente permeabili, sovrapposte come le tegole di un tetto.

La vediamo rosa per via del sangue che traspare dal derma, ma nel caso dovesse staccarsi, ci apparirebbe di un colore bianco-giallastro, proprio come l’ultima zona della nostra unghietta, quella che sporge dalla punta delle dita, detta  bordo libero.
La zona in cui nasce l’ unghia si chiama matrice ungueale,ed è mooolto delicata: se danneggiata potrebbe portare a una  malformazione dell’unghia o addirittura a un blocco temporaneo della crescita!!!
Protetta alla radice dalle cuticole , l’unghia cresce lungo il letto ungueale adagiandosi sull’ iponichio, un’altra zona molto delicata. Nei casi di onicofagia questa è visibile oltre il bordo dell’unghia e ha l’aspetto di  antiestetiche “pellicine sfilacciate”, facilmente rimediabile con una ricostruzione correttiva.

Generalmente le unghie sono tenere e flessibili, ma proprio perché composte da vari strati di cellule di cheratina, non possono “respirare”!

Quindi è tutta una bufala?

Secondo alcuni dermatologi le unghie vanno fatte “respirare”. Probabilmente questa preoccupazione nasce dal fatto che in estetica vengono usati da sempre dei solventi a volte anche aggressivi, che per svolgere il loro lavoro seccano e disidratano, e abusi o usi scorretti possono rovinare gli strati superiori delle unghie.

Credo che rientri nelle loro preoccupazioni anche le tecniche di rimozione per Ricostruzioni e smalti Semipermanenti, effettuata tramite limatura.
Una limatura troppo frequente o troppo aggressiva (fatta male e da mani inesperte) infatti, assottiglierebbe il corpo ungueale rovinando l’unghia e causando dolorosi disagi; se ci accorgiamo che la nostra estetista “ci è andata giù pesante” con la lima (o peggio ancora con la fresa), faremmo bene a prenderci una pausa e far “respirare” (o meglio, lasciar crescere e rinforzare) le nostre preziosissime unghiette.

Io preferisco rinforzare e proteggere le unghie indebolite con semipermanenti ricchi di vitamina E e fibre di vetro, oppure con ricostruzioni leggere, che permettono alle unghiette fragili di potersi allungare senza rischi.
Se non vogliamo prenderci pause dalle nostre mani perfettamente a posto, affidiamoci a mani esperte!
Per le più audaci “fai da te” inoltre, abbiamo la fortuna di poter scegliere fra una vasta gamma di solventi e di prodotti competitivi che puntano ad essere sempre più delicati, sia per gli smalti che per gel e acrilici!
Concludendo.. le unghie sono relativamente permeabili, questo significa che l’acqua un pochino può penetrarvi e ammorbidirle, ma state serene.. non “respirano”, e certamente non affogheranno se deciderete di farvi un tuffo in piscina!

Se state cercando idee stuzzicanti e siete interessate a nuove ricette per creare maschere nutrienti o impacchi idratanti per mani e piedi, date uno sguardo agli articoli del Blog!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: