ALOPECIA..di cosa si tratta?

Innanzitutto dobbiamo partire dal principio. Si definisce alopecia il processo di diminuzione della qualità (colore, spessore) e della quantità di capelli o la loro scomparsa. Il termine deriva dal greco alópex (volpe) e vuole indicare un tipo di perdita di capelli a chiazze, come quella della volpe in primavera.

L’evoluzione dell’alopecia

Tipi di alopecia e sintomi

Esistono diverse forme di alopecia, la più conosciuta è l’alopecia androgenetica, dovuta a un eccesso di DHT (dildrotestosterone, ormone dannoso per il follicolo pilifero) ed è caratterizzata dalla perdita dei capelli in corrispondenza delle zone frontali e superiori del capo. Il disturbo colpisce soprattutto gli uomini e stando ad alcune ricerche , hanno notato che questa anomalia sta iniziando a svilupparsi molto presto, durante la maturazione sessuale dell’individuo. Anche le donne, tuttavia, possono essere colpite dall’alopecia, specialmente quando subentra la menopausa. Il capello perde prima vigore, lo stelo si assottiglia, la chioma è meno brillante e poi gli steli iniziano a spezzarsi e i capelli a cadere. Ma state tranquille, è una cosa abbastanza rara.

alopecia androgenetica

L’alopecia areata si manifesta con chiazze prive di capelli, localizzate in diverse zone del cuoio capelluto o anche nelle zone del viso. Possono esserci dei casi in cui compare nella barba. Tra le cause dell’alopecia areata c’è l’ipotesi di uno squilibrio a danno del sistema immunitario; i capelli possono rispuntare dopo un lungo periodo, ma in genere l’alterazione si riequilibra in breve periodo.

QUALI SONO LE CAUSE DELL’ALOPECIA?

L’alopecia può essere causata da molti fattori legate a ereditari, stress o alterazioni ormonali. Le più comuni sono:

  • un eccesso di DHT, ormone dannoso per il follicolo pilifero
  • uno squilibrio del sistema immunitario (i globuli bianchi attaccano le cellule dei follicoli)
  • stress e stati nervosi
  • conseguenza di cure e assunzione di farmaci

A prescindere da fattori ereditari o ormonali, i capelli, come le unghie, risentono molto della qualità dell’alimentazione, che deve privilegiare gli alimenti ad alto contenuto di polifenoli ,anti ossidanti indispensabili per la difesa dell’organismo.

COME FACCIO A SAPERE SE E’ DAVVERO UN ALPECIA?

Per sapere se si soffre davvero di una possibile alopecia si dovrebbe fare un esame clinico semplice. Si tratta dell’osservazione della manifestazione della malattia ovvero se le chiazze prive di capelli si ingrandiscono molto velocemente o no. In alcuni casi si effettuano altri tipi si analisi come il TRICOGRAMMA, l’analisi del capello vero e proprio, per valutarne lo stato di salute e analizzare il suo ciclo vitale e di ricrescita. Esiste anche una terza possibilità, ovvero la tecnica del PULLING, che permette di valutare la gravità della malattia. SI esegue semplicemente tirando una ciocca di capelli: in base alla quantità di capelli che rimangono tra le dita si valuta il livello di salute degli stessi. Ci sarebbe anche una quarta e ultima possibilità: ricorrere alla BIOPSIA del cuoio capelluto. Questa tecnica di solito viene utilizzata raramente e potrebbe lasciare in alcuni casi anche delle cicatrici evidenti sulla cute.

ESISTE UNA CURA PER L’ALOPECIA?

In realtà non esiste una cura ben specifica, però possiamo cercare di tenerla sotto controllo prendendo alcune precauzione come l’alimentazione sana e praticando uno stile di vita più tranquillo.

Alimentazione in caso di alopecia

Sarebbe ideale privilegiare la carne di manzo e di pollo, molluschi, alimenti che contengono taurina, aminoacido importante che protegge il bulbo pilifero. Integrare nella dieta frutta e verdure fresche biologiche, tè verde, caffè Arabica (al 100%), vino rosso prodotto da uve biologiche, olio extravergine d’oliva biologico spremuto a freddo: tutti alimenti ricchi di polifenoli. Evitate per almeno 6 mesi: salumi, insaccati, carne conservata, crusca, zucchero, farine raffinate, tè nero, liquori, miscele di caffè.

Oli essenziali

Molto consigliate ed efficaci le frizioni con:

Si tratta di olii essenziali detossinanti che, penetrando nella pelle, stimolano la microcircolazione. Questi rimedi basati sull’uso delle essenze permettono ai capelli di crescere su una pelle sana, ben ossigenata.

Potrebbe interessanti anche:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: