BOZZA NUOVO DPCM: COSA ACCADRÀ AI PARRUCCHIERI, BARBIERI ED ESTETISTE.

Sembra che la Bozza del nuovo DPCM finalmente sta per essere svelato. A pochi giorni dal fatidico annuncio che sarà il 5 marzo 2021, sul web troviamo scritto ovunque che i provvedimenti presi dal nuovo Presidente Mario Draghi non siano molto diversi da quelli vigenti ora.
Quindi cosa cambierà per parrucchieri, estetisti e barbieri??

BOZZA DPCM

Le nuove restrittive inizieranno dal 6 marzo fino al 6 aprile 2021, per cui anche quest’anno (come Pasqua e Natale dell’anno scorso) lo passeremo con le misure che stiamo ancora rispettando in questo momento.
Le regioni rimarranno a colori ROSSO, ARANCIO e GIALLO. Il coprifuoco rimane dalle 22:00 di sera alle 05:00 di mattina.
In ZONA GIALLA è consentito spostarsi tra comuni e visitare i parenti/amici UNA SOLA VOLTA al giorno a patto di non creare assembramento(vietati festini all’aperto e al chiuso). Vietato uscire fuori regione almeno fino al 27 marzo 2021. Il week end sono aperti solo i negozi di prima necessità (alimentari, farmacie, parafarmacie, tabacchini).
NOVITA : Dal 27 marzo cinema e teatri aperti ma all’aperto.
È consentito andare nelle seconde case anche fuori regione a patto sia disabitate e che non siano di amici o parenti.
In ZONA ARANCIONE è consentito spostarsi SOLO ALL’INTERNO DEL PROPRIO COMUNE o fino a un max di 30 km dei confini ma con divieto di andare ai capoluoghi di Provincia.
È consentito andare nelle seconde case anche fuori regione a patto sia disabitate e che non siano di amici o parenti.
In ZONA ROSSA NON È CONSENTITO LO SPOSTAMENTO. Tutti i negozi sono chiusi tranne quelli di prima necessità.

LEGGI ANCHE :COSA DICE LA NUOVA BOZZA DEL DPCM

black and silver skeleton key on brown wooden table
Photo by cottonbro on Pexels.com


PARRUCCHIERI, ESTETISTI E BARBIERI

Questi tipi di esercizi rimarranno chiusi, MA SOLO IN ZONA ROSSA.
In questa fascia sono sospese le attività inerenti servizi alla persona, diverse da quelle individuate nell’allegato 24, dove – a differenza del precedente provvedimento – non vengono menzionati i servizi dei saloni di barbiere e di parrucchiere.

Fonte: IL GIORNOCAPELLISTYLE

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: