CAPELLI E CUCINA

Premessa:

non sono contraria all’utilizzo di queste “ricette”, se utilizzi questi rimedi ti consiglio di leggere fino alla fine questo articolo che non vuole assolutamente condannare l’utilizzo di alimenti per la cura dei capelli. Qualche volta, chiacchierando in salone, mi capita di entrare nell’argomento cura dei capelli “fai da te” casalingo.

Per casalingo intendo componenti di facile reperibilità in una casa come:

  1. Uova
  2. olio extravergine di oliva,
  3. aceto,
  4. limone
  5. miele,

e ci viene chiesto qualche consiglio a riguardo.Il trend “naturale” è molto forte oggi, come non lo è mai stato, e capiamo che l’idea di poter trovare delle soluzioni alternative con preparati alimentari, faccia venir voglia di provare questi rimedi che non fanno assolutamente male né ai capelli né al corpo. Non fanno male fintato che la persona che le utilizza non risulti allergica a uno di questi componenti naturali. Questo va specificato visto ci sono vari tipi di allergie e una di queste è da contatto agli alimenti, che sono sempre più frequenti. 

DI COSA HA BISOGNO UN CAPELLO PER RESTARE IN FORMA?

  • Idratazione
  • Nutrimento
  • Protezione

Quali sono allora gli alimenti che posso dare protezione, nutrimento e idratazione ai capelli?

La risposta è semplice. Tutto ciò che contiene sostanze grasse (lipidi) proteggono, quindi: olio d’oliva, uova, latticini,…. però ci stiamo dimenticando una cosa importante… il capello assorbe….TUTTO!

Facciamo un esempio pratico per essere più chiari:

Ho i capelli secchi e so che per idratarli con i rimedi naturali che mi hanno consigliano, devo fare gli impacchi con olio d’oliva. Bene, prendo la mia bella bottiglia di l’olio e la applico sui capelli. Lascio agire un paio di minuti e poi risciacquo solo con acqua. Risultato: capelli e cute unta. Cosi unta che sono obbligata a farmi almeno 2/3 shampoo per riuscire a togliere l’effetto sporco e pesante dai capelli, con la conseguenza che i capelli ritornino di nuovo secchi per i troppi lavaggi effettuati per togliere l’olio applicato prima.

La domanda che sorge spontanea è:

PERCHE’ HO AVUTO QUESTO RISULTATO NONOSTANTE ABBIA UTILIZZATO UN PRODOTTO IDRATANTE?

Anche qui, la risposta è semplice: all’interno dell’olio d’oliva puro oltre ad esserci la molecolina che ha un’azione idrantante ci sono anche molte altre molecoline in più che al capello non servono. Solo che il capello avendo una proprietà igroscopica ( che è la capacità di trattenere i liquidi) oltre che assorbire la molecola “dell’idratazione” assorbe anche tutte le altre molecoline risultando pesante e unto. 

Ma allora…

CHE DIFFERENZA C’E’TRA IL PRODOTTO NATURALE PURO CON I PRODOTTI SPECIFICI CHE UTILIZZANO QUESTE SOSTANZE GIA’ ALL’INTERNO? Nei trattamenti professionali per capelli la funzione delle sostanze di origine naturale è sempre quella, proteggere, nutrire, idratare. La differenza è che queste sostanze naturali, quindi deperibili, vengono raffinate, stabilizzate e rese utilizzabili per lo scopo che ci si è prefissi, portando il beneficio richiesto senza appesantire e creare cattivi odori. Un trattamento che utilizza principi attivi di origine naturale fa in modo che queste sostanze siano veicolate e assorbite dal capello (nella cuticola, la parte esterna del capello), rendendolo lucido/protetto, corposo/nutrito, e idratato/elastico.

I trattamenti professionali utilizzati in modo corretto danno subito risultati visibili. Ti suggerisco qualche prodotto da provare molto interessanti che utilizzano IL METODO BIODINAMICO PER COLTIVARE E RACCOGLIERE PIANTE OFFICINALI,DISTILLATI A KM ZERO TRASFORMANDOLE NEGLI INGREDIENTI OWAY.

Oway utilizza le piante officinali per ottenere gli ingredienti pregiati dalla cimica verde.

Oli essenziali puri Distillati in corrente di vapore dalle piante biodinamiche essiccate, senza solventi vengono utilizzate come principi attivi e come profumazioni completamente naturali, abolendo i profumi di sintesi.

Idrolati Acque derivate dalla distillazione degli oli essenziali, particolarmente ricche di proprietà funzionali vengono inserite come ingredienti in alcuni trattamenti.

Piante micronizzate Piante macinate pure a freddo per mantenerne intatte le proprietà usiamo sono usate come principi trattamenti cutanei.

SI OK HO L’ETTO L’ARTICOLO MA IO AVREI TANTO VOLUTO AVERE QUALCHE RICETTA PER FARE UNA MASCHERA FAI DA TE A CASA

Ecco qua ti scrivo qui sotto alcune ricette molto IN nel web

MASCHERA PER CAPELLI SECCHI FAI DA TE ALLO YOGURT

SERVONO :

  • 6 cucchiai di yogurt naturale
  • 1 albume d’uovo, da montare a neve.

Unite i due ingredienti e applicate l’impacco che avete ottenuto sui capelli.

Lascia agire per 15 minuti.

Dopodiché risciacquate ed eseguite lo shampoo come fate di solito.

MASCHERA PER CAPELLI MOLTO SECCHI ALL’UOVO

SERVONO:

  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • 2 cucchiai di maionese

Sbattere l’uovo in un recipiente e mescolare anche gli altri 2 ingredienti insieme.

Applicare la crema sui capelli e lasciar agire 15 min in posa, risciacquare e fare lo shampoo.

MASCHERA PER CUTE GRASSA AL LIMONE

SERVONO:

  • succo di 2 limoni
  • 2 cucchiai di farina

Spremere i limoni, unire il succo a alla farina e applicare il tutto direttamente sulla cute per 15 minuti e poi risciacquare accuratamente la chioma e shampoo

SCRUB CUTANEO PER CUTE INTOSSINATA

  • sale marino
  • qualche goccia d’acqua
  • olio di neem
  • rosmarino

Mettere in una ciotola del sale marino insieme ad una pippetta di olio di Neem e qualche goccia d’acqua per ottenere un composto abbastanza morbido e spalmabile sulla cute. Applicare a cute sporca e massaggiare per 30 secondi. Nel frattempo preparare un infuso di rosmarino a parte e non appena si raffredda un po’ versare a cascata sulla capigliatura fino a rimuovere tutto il sale. Poi procedere al lavaggio cute e maschera.

LE MIE ESPERIENZE PERSONALI

Come Esperta in materia posso dire che io personalmente prima di scrivere l’articolo ho provato di tutto. Quando ero ragazzina ho fatto un sacco di esperimenti a casa con i miei capelli compreso le maschere fai da te. Come ho anticipato all’inizio dell’articolo non voglio screditare l’utilizzo dei prodotti casalinghi dicendo che sono dannosi o che non valgono, ma semplicemente ho constatato che ci sono prodotti di natura chimico-verde che utilizzano le potenzialità delle piante applicate ai prodotti per aver il massimo risultato sui nostri capelli. Adesso sta’ a te trarre le tue conclusioni :)Il mio suggerimento è quello di provare , testare con mano e capelli per capire cos’è la cosa più giusta per te e per la tua capigliatura. Nessuno più di te sa cosa è meglio per te stessa e quali sono stati i risultati migliori nel fare questi esperimenti. Del resto parliamo comunque di prodotti naturali 😉

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: