CELLULITE E ALIMENTAZIONE

TESSUTO ADIPOSO

Il tessuto adiposo nel nostro corpo rappresenta, in condizioni fisiologiche, il 15-18% del peso corporeo totale negli uomini e il 25-28% nelle donne.
Formato dall’insieme delle cellule adipociti, che contengono trigliceridi, proteine ed acqua, è biologicamente contenuto in limiti definiti per garantire lo stato di salute nei diversi organi ed ha funzione di riserva energetica, isolante corporeo e protezione degli organi da possibili urti.
ImmersI in un liquido extracellulare in cui avvengono gli scambi per osmosi di nutrienti, ossigeno, scorie e tossine tra le cellule e la microcircolazione, gli adipociti sono posizionati all’interno di strutture di collagene elastiche e resistenti chiamate lobuli, simili ad una sorta di reticolato perpendicolare alla cute; questi permettono alla pelle di rimanere attaccata al muscolo.
Quando si verifica un immagazzinamento eccessivo di grasso, la struttura appare più evidente e la pelle assume l’aspetto di buccia d’arancia.

MICROCIRCOLAZIONE LINFATICA

Mentre la microcircolazione sanguigna arteriosa trasporta nutrimento ed ossigeno ai tessuti e quella venosa ne ritira le scorie, la circolazione linfatica ha la funzione di eliminare le tossine dai tessuti, trasportare i nutrienti dall’intestino al sangue e collaborare con il sistema immunitario per difesa e protezione dell’organismo da virus e batteri.
La sedentarietà o l’eccesso di grasso causano il rallentamento della microcircolazione ematica e linfatica, con la conseguenza di un aumento di scorie e tossine nei tessuti dove ristagnano, causando la genesi della cellulite.

LA CELLULITE

La cellulite o adiposità localizzata è definita come malattia del pannicolo adiposo sottocutaneo. Nel tessuto sottocutaneo gli adipociti aumentano di volume, premono sul microcircolo, provocando ritenzione idrica e un’iniziale infiammazione del tessuto.
Sulla pelle compaiono fossette irregolari (“pelle a buccia di arancia“) soprattutto su fianchi, cosce, glutei, addome e ginocchio. Raramente è visibile anche negli arti superiori.

Le cause di insorgenza di cellulite possono essere:

  • genetiche
  • ormonali (eccessiva attività degli estrogeni che determina ritenzione idrica)
  • vascolari
  • stress
  • scorrette abitudini alimentari e comportamentali (dieta ricca di grassi e zuccheri, abuso di sostanze alcoliche, scarpe con tacchi alti e punte strette, vestiti troppo stretti, ecc.)

ALIMENTAZIONE E CONSIGLI

L’alimentazione migliore da seguire in caso di cellulite e gonfiore consiste nel variare il più possibile le scelte degli alimenti facendo attenzione alle quantità e alle frequenze di consumo.
Nel caso di sovrappeso si suggerisce il dimagrimento con dieta povera di grassi e zuccheri, mirata e personalizzata, eseguita da un dietista o professionista nutrizionale.

Arricchire la propria alimentazione con:

  • alimenti ricchi di fibra, che controllano l’assorbimento intestinale di zuccheri e grassi come cibi integrali, legumi, frutta e verdura. Il loro consumo va accompagnato con acqua che permette alla fibra di espletare la sue funzioni.
  • frutta ricca di acqua e vitamina C che protegge i capillari sanguigni: anguria, ananas, frutti di bosco, agrumi, pompelmo rosa, prugne, kiwi, fragole, ciliegie.
  • verdura: asparagi, cetrioli, cipolle, lattuga, radicchi, spinaci, broccoli, cavoli, cavolfiori, pomodori e peperoni.
  • limitare il sale come condimento e tutti gli alimenti troppo salati come olive, salumi, insaccati e snack industriali, alimenti conservati che possono provocare ritenzione idrica.
  • bere almeno 2 litri di acqua durante il giorno, per depurare ed aiutare il fisico ad eliminare le tossine e il sale in eccesso.
  • evitare l’abuso di fumo, alcol, caffè che aumentano la ritenzione idrica e peggiorano la circolazione.
  • evitare bibite gassate (come aranciata, cola, succhi di frutta…) che contengono zuccheri semplici.
  • praticare regolarmente e costantemente attività fisica, che aiuti da un lato a migliorare la circolazione e dall’altro a ridurre l’accumulo di grassi e ad accelerare il metabolismo.
  • evitare indumenti troppo attillati che possono limitare la circolazione, così come il mantenere troppo a lungo posizioni errate come le gambe accavallate.  

ATTIVITA’ FISICA

Insieme ad una corretta e sana alimentazione, lo sport è uno dei rimedi principali per chi soffre di cellulite. 

La ginnastica aiuta a tonificare i muscoli ed elimina piano piano la cellulite mediante l’ossidazione di grassi ed il miglioramento del microcircolo. 

È importante, come per l’alimentazione, che l’attività fisica sia costante e duratura nel tempo.

Le attività sportive consigliate sono tutte quelle svolte in acqua, dall’acquagym al nuoto, alle camminate al mare con l’acqua fino alle ginocchia.
Vanno benissimo anche ginnastica aerobica, camminate a passo sostenuto, yoga e pilates.
Andrebbero invece evitate attività troppo intense come il sollevamento pesi, la corsa e lo spinning.

SUGGERIMENTI SU MASSAGGI E CREME

Assieme ad una sana alimentazione ed attività fisica costante, è possibile ottenere buoni aiuti anche con:

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere professionale del vostro medico.

continua a seguire i prossimi articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: