COME SMETTERE DI MANGIARSI LE PELLICINE

Prende il nome di dermatofagia  questa compulsione a “mangiarsi” le mani.. nella maggior parte dei casi questo tic che ci porta a rosicchiare e strappare pezzettini di pelle intorno alle nostre unghie non arriva all’ingerimento della pelle.. ma a volte sì.. capita.. e più spesso di quanto vorremmo ammettere.
Mangiucchiarsi le pellicine però provoca, nostro malgrado, ferite e irritazioni dolorose all’estremità delle nostre dita. Più persistiamo con questo vizio, più la nostra pelle si ispessisce, si gonfia attorno all’unghia e, unita alle varie ferite, rovina l’estetica delle nostre preziose manine.

A scatenare questo disturbo compulsivo e involontario spesso è lo stress: abbiamo una vita frenetica, colma di impegni e di scadenze. Un’altra causa è anche il sentirsi a disagio in alcune situazioni, oppure la noia, nevrosi e ansia.
Perché  quando ci troviamo in uno di questi stati ci viene voglia di mangiare le pellicine? A dare il “LA” a questo banchetto è sicuramente la sensazione fastidiosa di “attrito” che ci assale quando sentiamo dei rilievi secchi e ruvidi lungo la nostra pelle liscia. Così tendiamo a passarci sopra con le dita più e più volte, sfilacciandoli ancora di più,  finché poi non ce li portiamo alla bocca per “eliminarli” coi denti.
Le mani sono il nostro biglietto da visita, averle rovinate e mangiucchiate potrebbe procurarci disagi sociali di cui tutti faremmo allegramente a meno.

COME USCIRNE?

Non vi mentirò: ci vuole tempo e impegno costante. Ecco ALCUNI MODI per evitare di cadere in questo vizio e lasciarselo alle spalle DEFINITIVAMENTE:

1) La più semplice: tagliare costantemente a filo tutte le pellicine sollevate.

2) La più efficace: IDRATAZIONE!!!

In commercio ci sono miriadi di oli e creme idratanti, siete libere di utilizzare la crema che più vi piace! Non è necessario spendere soldi in creme costose o di marca la cui pubblicità decanta chissà quali “magiche” funzioni curative.. idratano..come tutte le altre. Quindi ricordate: la mattina prima di uscire spalmatevi un po’ di crema, mi raccomando non lasciate a casa il tubetto, portatelo sempre con voi! Ora che è necessario disinfettarsi le mani entrando e uscendo da negozi, locali ecc, la nostra pelle si secca ancora più rapidamente ( l’alcol di questi prodotti disidrata molto la pelle). Appena sentite tirarvi la pelle delle mani, riapplicatela.. anche solo sulle punte delle dita! L’importante è mantenere le cuticole morbide, così da non sfilacciarsi e indurirsi.
Spalmatevi una dose generosa di crema sulle mani anche prima di coricarvi, e indossate dei guanti di cotone, sentirete che differenza la mattina dopo! Ci sono un sacco di ricette per creme, impacchi e maschere nutrienti idratanti e rinforzanti fai da te nel nostro Blog, provatele: con pochi ingredienti naturali potrete ottenere ottimi risultati!

3)Da unire al punto 2: SCRUB! Se la vostra dermatofagia non è grave potete farlo ( per intenderci, se non avete ferite)! Ogni tanto è un vero toccasana per la pelle, permette un miglior assorbimento della crema e un’ idratazione più profonda. Prodotti ce ne sono a iosa.. Potreste addirittura crearvi un vostro scrub personale con olio d’oliva, zucchero e limone.. Sorprendentemente le vostre mani saranno più lisce, libere dalla pelle morta, e morbide grazie all’olio d’oliva!

4)La soluzione ideale e RISOLUTIVA: una bella manicure professionale con semipermanente o allungamento, a piacere! Aiuta a impedire la formazione di nuove pellicine, vi dà una bella botta di autostima, per non parlare del fatto che il GEL che avete sulle unghie ha una benefica influenza psicologica sulla nostra nevrosi: con le cuticole ben curate e lo smalto bello duro, considerando inoltre cosa vi costa in termini monetari, sarà molto difficile che vi venga voglia di rovinare cotanta sudata (e costosa) bellezza!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: