CONOSCIAMO MEGLIO LA NOSTRA PELLE

COS’E’ E COME E’ FATTA

La pelle (o cute) è il rivestimento più esterno del nostro corpo ed è l’organo più esteso dell’apparato tegumentario.
Composta per il 70% di acqua, il 25% di proteine, il 2% di grassi, lo 0.5% di minerali ed il restante 2.5% da altre sostanze, si suddivide in tre strati:

  1. Epidermide. E’lo strato più superficiale, formato a sua volta da più strati di cellule: Le cellule cheratinociti (che producono cheratina)
    Le cellule di Langerhans (che sono coinvolte nella risposta immunitaria)
    Le cellule melanociti (che sono responsabili del colore della pelle e della protezione dai raggi solari).
    Le cellule di Merkel (che sono implicate nella sensibilità cutanea).
  2. Derma. E’ lo strato della cute posto sotto l’epidermide, costituito da tessuto connettivo ricco di vasi sanguigni, nervi e fibre collagene che donano resistenza e consistenza alla nostra pelle.
  3. Ipoderma o strato sottocutaneo. E’ lo strato più profondo, chiamato anche tessuto adiposo sottocutaneo o pannicolo adiposo; è riccamente vascolarizzato ed innervato.
    Nel nostro corpo l’ipoderma è distribuito in modi differenti a seconda dell’età, del sesso, della razza e alla regione corporea; in alcune sedi è quasi assente (naso, palpebra, padiglione dell’orecchio) mentre in altre il suo spessore è maggiore (gluteo e zone circostanti, cosce e addome).
CONOSCIAMO MEGLIO LA NOSTRA PELLE

LA FUNZIONE DELLA PELLE

Le funzioni della pelle sono varie: protettiva dei tessuti sottostanti (muscoli, ossa, organi interni) da fattori esogeni, ambientali, raggi ultravioletti, fattori di altra natura, difensiva contro le infezioni, di termoregolazione del nostro corpo, ricettrice per la sensibilità, di riserva e di sintesi della vitamina D3 ( colecalciferolo, che è il precursore della vitamina D o calcitriolo) e idratazione.

Coinvolta nel rinnovamento della pelle, l’epidermide sostituisce di continuo le cellule vecchie più superficiali con quelle più giovani e vitali, ed è la responsabile della cicatrizzazione delle nostre ferite.
Producendo sostanze umettanti, contribuisce a mantenere idratata la pelle e tramite la produzione di melanina la protegge dalla luce solare.
Grazie alla cheratina e alle cellule di Langerhans funge anche da barriera contro le infezioni.

Il derma protegge la pelle da sollecitazioni varie, come pressioni (anche violente) e contusioni grazie alle fibre di collagene e muscolari di cui è composto.
Tramite la circolazione sanguigna dermica si occupa di nutrire l’epidermide.
Riserva di sali minerali e di acido ialuronico, mantiene idratata la pelle, e svolge una funzione immunitaria.

L’ipoderma è la riserva di energia dell’organismo, partecipa alla termoregolazione ostacolando la dispersione di calore dal nostro corpo e ne produce attraverso l’ossidazione dei trigliceridi; inoltre influenza il metabolismo corporeo tramite il rilascio di sostanze ormonosimili.
Fornisceuna protezione meccanica contro i traumi e modella la figura corporea.

I TIPI DI PELLE: QUALI SONO

La pelle può presentarsi nelle seguenti tipologie:

Disclaimer
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere professionale del vostro medico.

Foto di Efes Kitap da Pixabay 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: