FITOESTROGENI

COSA SONO I FITOESTROGENI

I fitoestrogeni sono composti naturali di origine vegetale, simili agli estrogeni, ormoni prodotti dal nostro organismo, sia dal punto di vista strutturale che dal punto di vista funzionale. La loro struttura è così somigliante agli estrogeni umani che i recettori degli estrogeni interagiscono con loro, attivando i processi fisiologici a loro legati.

BENEFICI IN MENOPAUSA

Durante la menopausa, il livello degli ormoni diminuisce causando i sintomi tipici di questa fase (vedi articolo PRENDERCI CURA DI NOI STESSE IN MENOPAUSA). I fitoestrogeni hanno una potenza molto minore rispetto agli estrogeni ma possono essere un utile supporto per ristabilire l’equilibrio ormonale. Diversi studi hanno dimostrato come queste sostanze possono aiutare la riduzione di sintomi fastidiosi in menopausa come le vampate di calore, le sudorazioni notturne, la riduzione del rischio di fratture in caso di osteoporosi, inoltre hanno un effetto protettivo contro diversi tipi di tumore detti “femminili” (alla mammella, all’ovaio e all’endometrio) e offrono vantaggi al sistema cardiovascolare. Un’alimentazione ricca di fitoestrogeni o l’utilizzo di integratori che li contengono possono rappresentare un utile supporto per la salute della donna in menopausa e anche dopo la menopausa.

DOVE SI TROVANO

Le fonti principali di questi composti sono legumi, frutta e verdura. Tra gli alimenti più ricchi di fitoestrogeni, la soia occupa senza dubbio il primo posto.

Foto di Александр Пономарев da Pixabay Foto di Ariel Núñez Guzmán da Pixabay Foto di Jenő Szabó da Pixabay Foto di bigfatcat da Pixabay

INTEGRATORI

Un’alimentazione sana, varia ed equilibrata garantisce un buon apporto di queste sostanze, pertanto non è necessario l’utilizzo di integratori. Tuttavia, esistono in commercio integratori alimentari a base di estratto di soia. Il loro consumo deve essere consigliato dal proprio medico o da un professionista della nutrizione nel momento in cui vi è necessità. Secondo le disposizioni del Ministero della salute, la dose giornaliera da assumere deve essere minore o uguale a 80 mg.

Disclaimer:
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante, dietista o di un esperto in nutrizione.

Possono interessarti anche i seguenti articoli:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: