FRENCH MANICURE: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE!

COS’E’ LA FRENCH MANICURE CLASSICA E COME FARLA A CASA!

STEP BY STEP: TRE TUTORIAL SU COME REALIZZARE UNA FRENCH MANICURE CON SMALTI CLASSICI, GEL E SEMIPERMANENTI!

La manicure francese è un classico che non passa mai di moda, un nail look adatto a qualsiasi occasione e a qualsiasi stagione dell’anno: parliamo di un tipo di nail design minimalista, che mira a valorizzare al meglio l’aspetto naturale dell’unghia, accentuando il contrasto tra la lunghezza dell’unghia e la sua base.
Dalle matite bianche che colorano l’unghia nella parte inferiore, ai pennarelli per french, le tecniche per aumentare questo contrasto e rendere il sorriso sempre più bianco e delineato sono cambiate negli anni, fino alla soluzione migliore e più pratica dello smalto bianco, da applicare dove si vuole disegnare la french per poi ripassare l’intera unghia con uno smalto semitrasparente color nude.
La manicure francese non ha nulla a che vedere con la Francia: questo nail design è stato creato infatti in California verso la metà degli anni ‘70, da un’intuizione di Jeff Pink, un make up artist di Hollywood: alla ricerca di una manicure minimal e pratica, che si potesse adattare ai continui cambio d’abito delle star del cinema senza doverne cambiare continuamente il colore, Pink creò un Natural Nail Look che dava l’impressione di una manicure naturale, ma che restava sempre perfetta e impeccabile e, soprattutto, che non aveva bisogno di essere ritoccarta di continuo facendo risparmiare minuti preziosi alle star.

In poco tempo questa nuova tendenza approdò anche in Europa, in particolare sulle passerelle di Parigi, dove fu apprezzata talmente tanto che Jeff Pink decise di ribattezzarla “French Manicure”, un’astuta mossa di marketing grazie alla quale il natural nail look accrebbe ancor di più il proprio successo!
Messa un po’ in ombra dai colori forti ed estrosi che prepotentemente hanno dominato fra gli anni ‘80 e ’90, la french manicure è tornata in auge dagli anni 2000 con continue rivisitazioni e reinterpretazioni che la stanno rendendo un nail design gettonatissimo e sempre di tendenza.
Ecco che oggi spopolano sul web diverse versioni di french, da quelle sfumate a quelle laterali, oblique, inverse, alle V-Gap e Ruffian, fino a quelle colorate o decorate.
Le ultime tendenze 2021 sono molto interessante: milky ombrè manicure e la french “doppia”, caratterizzata da una lunetta composta da due colori diversi che si incrociano ridisegnando la french in uno stile coloratissimo e glam!

Essendo la classic french manicure un modo per esaltare la bellezza naturale delle unghie, per quanto concerne forma e lunghezza, la cosa migliore è lasciare le unghie corte o medio lunghe, dandogli una forma squadrata (cioè con angoli arrotondati), a mandorla o comunque arrotondata, più naturali ed eleganti; la french classica su unghie troppo lunghe o dalla forma a punta o quadrate (con tanto di angoli) rischiano di essere too much e risulterebbero decisamente meno raffinate.
In questo articolo ti illustreremo come fare da sola una french manicure con smalti classici, gel e semipermanenti e come rimuoverla!

HOW TO: COME FARE UNA FRENCH MANICURE IMPECCABILE A CASA

FRENCH MANICURE CON SMALTO NORMALE
FRENCH MANICURE IN GEL
FRENCH MANICURE CON SEMIPERMANENTE

FRENCH MANICURE CON SMALTO NORMALE

Segui la guida per fare una splendida french manicure da sola!
Potrai rimuovere la manicure con smalti classici con un comune solvente per unghie.

MATERIALE NECESSARIO:

PROCEDIMENTO:

Disinfetta le mani e ammorbidisci le cuticole: puoi immergerle in acqua tiepida per 5 minuti, oppure massaggiarti per 5 minuti un olio idratante sulle cuticole (olio d’oliva, di mandorle, di jojoba o di ricino).
Una vota ammorbidite le pellicine, puoi spingere delicatmente indietro le cuticole con un bastoncino d’arancio o uno spingicuticole; valuta tu se è necessario tagliare le cuticole o semplicemente tirarle indietro.
Con una lima (preferibilmente di cartone o vetro) dovrai limare e definire la forma che preferisci dare alle tue unghie. Pulisci le unghie con un solvente e applica uno strato sottile di smalto base rinforzante; una volta asciugato, puoi procedere con l’applicazione dello smalto color nude, che conferisce all’unghia un aspetto brillante e naturale: scegli fra le diverse nuance di beige e di rosa quale si addice di più alla tua carnagione.
Questo passaggio puoi rimandarlo a dopo aver fatto le french se desideri un risultato poco vistoso e molto naturale.
Ora puoi passare alla realizzazione delle french: per evitare sbavature ed errori, applica le lunette adesive per french su ciascuna unghia cercando di lasciare sempre la stessa distanza fra bordo libero e adesivo, per un risultato omogeneo e ottimale.
Esistono molte forme diverse e particolari per le lunette: a zig zag, a baffo, a onde etc, scegli quella che preferisci per le tue french e procedi con la manicure.
Quando avrai acquisito maggior manualità potrai procedere direttamente alla stesura del colore aiutandoti con un pennellino da nail art o un dotter senza la guida degli adesivi; per correggere eventuali errori puoi utilizzare una penna correttiva o un cotton fioc imbevuto di solvente.
Con lo smalto bianco colora la punta delle unghie al di sopra delle lunette adesive e assicurati che siano completamente asciutte prima di staccare le guide, altrimenti rischi di sbavare e rovinare tutto il lavoro.
Se desideri intensificare il bianco fai una seconda passata non appena lo smalto precedente sarà completamente asciutto.
Applica lo smalto sulle french e lascialo asciugare bene; per finire, stendi una mano di top coat trasparente per proteggere il tuo lavoro e ottenere una manicure lucida come quella professionale.
Puoi applicare qualche goccia di asciuga smalto sulle tue unghie: in commercio esistono diversi prodotti per asciugare lo smalto, anche sotto forma di spray, ma consigliamo le gocce in quanto sono le migliori: abbreviano i tempi di asciugatura dello smalto e ne rendono più duraturo l’effetto lucido.
Ti piacerebbe avere delle french colorate anzichè bianche? Non c’è problema: dopo aver applicato gli adesivi guida, colora la punta delle unghie coi colori che desideri e otterrai una manicure vivace e super trendy!

FRENCH MANICURE IN GEL

La ricostruzione unghie in gel, come quella in acrigel e acrilico, offre il vantaggio di poter creare un margine libero di lunghezza considerevole, andando a valorizzare la french manicure e rendendo la silhouette della mano più affusolata e aggraziata.
Per quanto riguarda la french manicure in gel con allungamento, occorre avere manualità e familiarità coi prodotti, oltre che attenersi al protocollo di applicazione dei differenti prodotti da ricostruzione utilizzati; se non sei capace e non lo hai mai fatto, per evitare problemi e “incidenti” ti consigliamo di affidarti ad un’onicotecnica professionista.
Per togliere la manicure in gel dovrai procedere alla rimozione attraverso la limatura.

MATERIALE NECESSARIO:

PROCEDIMENTO:

Se le tue unghie sono molto corte possono essere allungate con una ricostruzione.
Se hai delle unghie abbastanza lunghe, puoi saltare questo passaggio e procedere come di seguito.
Prepara le unghie con una Dry manicure, quindi bufferizza la lamina ungueale con l’ausilio di un buffer, per eliminare qualunque residuo; pulisci sgrassando l’unghia con un pad imbevuto di cleanser.
Passa su ogni unghia un Nail Prep per disidratarle ulteriormente, se lo hai, metti anche un antifungino.
Prepara l’unghia con un Primer poi applica con un pennello uno strato sottile di gel costruttore camouflage in maniera omogenea, poi aggiungi una goccia di gel al centro dell’ungha per creale una leggerissima bombatura.
Polimerizzalo in lampada UV LED  per 2-3 minuti (il tempo varia in base al tipo di prodotto usato).
A questo punto devi eliminare lo strato di dispersione con un nail cleaner e limare l’unghia, lisciando e ridefinendo meglio la leggera bombatura che hai creato e sistemare lunghezza.
Bufferizza la superficie per eliminare eventuali solchi di limatura, poi puoi scegliere se applicare un gel color nude su tutto il letto ungueale (ad esclusione della parte finale dell’unghia, dovre andrai a disegnare l’arco al di sotto della french), oppure procedere direttamente alla delineazione della lunetta sul margine distale dell’unghia col gel color bianco.
Per applicare correttamente il gel bianco e ottenere una bella french senza sbavature, devi prima disegnare la linea del sorriso con un pennellino da nail art e poi riempire tutta l’area sovrastante; se la french ti soddisfa, puoi polimerizzarla in lampada.
Procedi così per tutte le unghie, infine stendi il finish trasparente per sigillare e proteggere la tua french manicure; polimerizza nuovamente in lampada ed elimina la dispersione se il tuo non è un top coat no wipe.
Per togliere il disegno della french dovresti affidarti ad un’onicotecnica professionista, per evitare di causarti danni alle tue unghie naturali ma, se sei esperta e desideri procedere autonomamente, dovrai limare via la lunetta bianca con delicatezza, fino a raggiungere lo strato in gel camouflage, poi opacizzare la superficie dell’unghia ricostruita con un buffer e sigillare nuovamente tutta la struttura con un sigillante trasparente polimerizzando in lampada.

FRENCH MANICURE CON SEMIPERMANENTE

La procedura per realizzare la french manicure semipermanente è simile alla french gel manicure ma leggermente più breve, ovviamente ti serviranno prodotti differenti, non più gel ma smalti semipermanenti.

MATERIALE NECESSARIO:

PROCEDIMENTO:

Dopo una dry manicure, opacizza l’unghia naturale col buffer per eliminare eventuali residui.
Sgrassa l’unghia con il cleaner e metti i preparatori.
Applica ora il sp base e polimerizzalo in lampada; se usi una base già rosata e lettiginosa otterrai un effetto più coprente ed omogeneo alla fine della manicure.
A questo punto puoi applicare lo smalto semipermanente rosa lattiginoso e polimerizzalo in lampada.
Sgrassa bene le ughie e, con un pennellino da nail art, disegna la lunetta sul margine libero utilizzando il sp bianco; quando sei soddisfatta della tua french puoi polimerizzarla in lampada.
Procedi in questo modo su ogni unghia, infine non ti resterà che applicare il sigillante trasparente e polimerizzarlo, rimuovendo successivamente l’eventuale dispersione.
Per rimuovere la french manicure realizzata con gli smalti semipermanenti, occorre seguire la classica procedura di rimozione: immergi le tue unghiette nell’apposito remover per il tempo necessario (dipende dalla marca, solitamente ci vogliono dai 10 ai 15 minuti): lo smalto tenderà progressivamente a sfaldarsi e ti basterà spingerlo via con un bastoncino d’arancio per poi eliminare gli ultimi residui limando con delicatezza la superficie dell’unghia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: