L’ACETO

Cos’è l’aceto

L’aceto è un liquido acido che viene ottenuto per fermentazione ad opera di batteri del genere Acetobacter che, in presenza di aria, ossidano l’etanolo contenuto nel vino, trasformandolo in acido acetico.

Alcuni tipi di aceto

Utilizzato in molte culture come condimento e conservante, l’aceto può essere ottenuto da una varietà di alimenti, tra cui uva bianca e rossa, orzo maltato, riso, sidro di mela, miele, pera e altri; tuttavia, come suggerisce il nome, probabilmente è stato prodotto per la prima volta dal vino. Esiste inoltre quello balsamico, chiamato oro nero, per via del lungo periodo di maturazione a cui viene sottoposto, che può durare anche una decina di anni.

Utilizzo dell’aceto

Usato come condimento nelle insalate, nella marinatura di carne e pesce, come ingrediente in molte salse, usato come conservante alimentare o addirittura aggiunto all’acqua come dissetante (1 cucchiaio di aceto di mele per 1 bicchiere d’acqua), l’aceto è presente nella vita dell’uomo da moltissimo tempo sia nel mondo della gastronomia che per la salute, la bellezza e la pulizia della casa.

LEGGI ANCHE: FAGIOLI ALLA ROMANA

Alcune proprietà dell’aceto

In 100 millilitri di aceto di vino rosso c’è un apporto di 19 calorie. Nella stessa quantità sono contenuti:

  • 94 g di acqua
  • 0,4 g di proteine
  • 0,27 g di carboidrati
  • 6 mg di calcio
  • 0,45 mg di ferro
  • 4 mg di magnesio
  • 8 mg di fosforo
  • 39 mg di potassio
  • 8 mg di sodio
  • 0,03 mg di zinco
  • 0,5 mg di vitamina C.

Possibili benefici dell’aceto

  1. Il buon contenuto di sali minerali nell’aceto, può aiutare a rallentare lievemente la digestione, senza appesantirla e ad aumentare il senso di sazietà.
  2. Il suo minimo contenuto di calorie e l‘assenza di colesterolo, invece, rende l’aceto un condimento adatto nelle diete a basso regime calorico.
  3. polifenoli contenuti nell’uva, conferiscono a questo condimento  poteri antiossidanti, utili a rafforzare il sistema immunitario, a combattere i radicali liberi e a rallentare l’invecchiamento della pelle.
  4. Inoltre, la presenza di acido acetico aiuta ad abbassare i livelli di zuccheri nel sangue e a ridurre la pressione sanguigne
  5. Infine, l’aceto ha proprietà antimicrobiche e viene utilizzato anche per la conservazione di alcuni alimenti.
Foto di Hans Braxmeier da Pixabay

Controindicazioni nel consumo dell’aceto

  1. Per chi soffre di gastrite o reflusso-esofageo, è sconsigliato il consumo dell’aceto per non accentuare i disturbi che ne deriverebbero a causa della sua acidità.
  2. E’ sconsigliato il consumo di aceto per chi soffre di diabete, in quanto il consumo elevato potrebbe influenzare la presenza di glucosio e insulina nel sangue e interferire con i farmaci usati per i trattamenti del diabete.
  3. E’ sconsigliato a chi è in trattamento con farmaci antipertensivi, in quanto potrebbe abbassare la pressione del sangue.

Alcune informazioni e la tabella sono state prese dalla fonte : Humanitas

LE ACCONCIATURE DA UFFICIO PIÙ BELLE
Tendenzialmente chi ha i capelli lunghi, oltre a sfoggiare la chioma sciolta, …
QUICHE AGLI SPINACI
E' buonissima questa Quiche agli spinaci, una portata dalla bella presenza oltre …

BUON MERCOLEDI’

IMMAGINI DEL BUONGIORNO: APRI E CONDIVIDI Immagine tratta e modificata da Pinterest.

BE HAPPY AND SMILE, HAPPY TUESDAY!

IMMAGINI DEL BUONGIORNO: APRI E CONDIVIDI Immagine tratta e modificata da Pinterest.

BUON LUNEDI’

IMMAGINI DEL BUONGIORNO: APRI E CONDIVIDI Immagine tratta e modificata da Pinterest.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: