LA VERITA’ SULLA FORFORA E PERCHE’ LE DONNE NON RIESCONO COMBATTERLA

La forfora è una patologia del cuoio capelluto, che si presenta con grandi scaglie bianche alla base del capello e spesso accompagnato da un forte prurito e alle volte da cattivo “odore”, dato da un accumulo eccessivo di cellule epiteriali, che non deterse bene potrebbe dar sfogo ad una dermatite seborroica.

Le principali anomali del cuoio capelluto sono:

Normalmente il ricambio cellulare del cuoio capelluto è un’azione che avviene regolarmente nel nostro corpo perché prevede l’eliminazione delle cellule morte tramite la desquamazione sulla parte superiore dell’epidermide .

Le cause della forfora

Quando però la presenza di queste cellule iniziano ad essere grandi e bianche, si inizia a parlare di forfora grassa, fenomeno molto diffuso,  che può sfociare per diverse cause:

  • 1) stress
  • 2) predisposizione fisiologica
  • 3) alterazione del “lievito naturale” normalmente presente nella nostra pelle, che in condizioni
    particolari l’eccessiva produzione di sebo lo fa prolificare eccessivamente
  • 4) errata alimentazione
  • 5) cattiva detersione

La presenza della forfora grassa spesso provoca imbarazzo per la persona che ne soffre ed in alcuni casi danno problemi perfino di autostima! Grattarsi per cercare di darsi sollievo può portare alla formazione di piccole o grandi lesioni più o meno gravi.

I trattamenti anti-forfora non sono limitati ai semplici shampoo anti-forfora.

Spesso le persone non sanno che esistono dei trattamenti/rituali veri e propri che trattano l’anomalia in profondità costituiti da prodotti specifici che solo i professionisti hanno in concessione, che vanno ad agire in diverse direzioni e che si possono eseguire solo in alcuni periodo dell’anno. (Di solito il periodo in cui si soffre di più del disturbo è personale o fisiologico e tendono sempre a essere minimo 2 le volte in cui succede)

Le direzioni in cui vanno ad agire i trattamenti sono:

  • 1)staccare delicatamente le squame dalla superficie corneo-epidermica
  • 2)abbassare il più possibile i micro-organismi mediante azione anti-microgena e detergere
  • 3)svolgere un’azione lenitiva
  • 4)permettere l’assorbimento di sostanze attive
  • 5)stimolare l’autodifesa dell’organismo
  • 6)creare, infine, l’equilibrio del complesso fisiologico.

COSA FARE CONTRO LA FORFORA?

Parlando come professionista, la cosa migliore da fare è questa:

  1. Consultare, una persona competente, richiedendo una consulenza
  2. facendo un appropriata diagnosi alla cute. Il top sarebbe farlo con l’ausilio di una trico-camera per fare un’analisi al dettaglio
  • Se la persona competente si rende conto che c’è l’anomalia ed esiste un reale bisogno di essere trattata , di seguire i suoi suggerimenti iniziando un “ percorso ” insieme quello più adatto a te.
  • Una volta fatto questo e terminato il ciclo di alcune sedute (di solito sono 2/3 in base alla situazione che si presenta) si può tranquillamente continuare il mantenimento a casa con shampoo specifico .

Per shampoo specifico intendo sempre un prodotto di alta qualità, quindi non da supermercato.

Non è sempre detto che lo shampoo debba essere per forza un antiforfora. Lo shampoo di solito è scelto in base alla necessità primaria che la cute richiede in quel momento.

Per esempio: Ho fatto tutto quello che è stato elencato nei punti sopra , per cui mi hanno detto che ho la forfora ho fatto i trattamenti suggeriti ed è arrivata l’ora di fare il mantenimento a casa , NON è DETTO CHE LO SHAMPOO DEBBA ESSERE ANTIFORFORA ANZI! Potrebbe anche essere che ho bisogno di uno shampoo lenitivo per riportare un equilibrio cutaneo e togliere il rossore che potrebbe crearsi con i trattamenti.

Io stessa tendenzialmente scelgo sempre di consigliare uno shampoo lentivo (Oway linea Soothing) che va a trattare le cuti sensibilizzate e riportare la cute al suo equilibrio.

CHE PRODOTTI CONTRO LA FORFORA?

In questo momento io credo che in commercio ci siano molti buoni prodotti professionali, ma quelli che ho trovato (perché li ho provati con mano) molto innovativi con una filosofia di alto livello e ben strutturati sono Oway, Physia OE e MY.Organics .

CONCLUSIONE

Concludo scrivendo che di qualunque anomalia si tratti, è bene sempre rivolgersi ai veri professionisti, persone competenti che sappiano davvero quello che fanno perché c’è uno studio ,una ricerca, un aggiornamento sempre e costante.

Spero che l’articolo sia stato di vostro gradimento!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: