LE BOTTIGLIE SENSORIALI

Le Bottiglie Sensoriali sono bottiglie trasparenti nelle quali vengono messi elementi colorati e interessanti, come per esempio brillantini, coriandoli, pom poms o altri piccoli oggetti, che muovendosi all’interno della bottiglia, galleggiando o scivolando da un’estremo all’altro, attirano l’attenzione del bambino.

Le funzioni principali per le quali vengono maggiormente usate queste bottiglie sono:

  • Semplice divertimento e passatempo
  • Distrazione
  • Timer: Per esempio, quando è il momento di tirare su i giocattoli o di fare qualche compito semplice affidatogli dal genitore (magari anche un’attivita’ come lavarsi i denti), puoi scuotere la bottiglia e dire al bambino che bisogna dedicarsi a quel compito finché la bottiglia è di nuovo tutta chiara e calma.
  • Aiutare il bambino a calmarsi quando è sopraffatto da emozioni forti come rabbia, ansia, tristezza e irritazione. Questo è il motivo più grande per il quale queste Bottiglie Sensoriali sono utilizzate, quindi mi soffermerò a spiegare più dettagliatamente i benefici e il come usarle.

COME USARE LE BOTTIGLIE SENSORIALI QUANDO IL BAMBINO È TURBATO

Ecco un’idea su come puoi utilizzare queste bottiglie con i bambini:

  1. Spiega al bambino che a volte proviamo forti emozioni che ci fanno sentire confusi, sconvolti, sopraffatti o ansiosi e girano nella nostra mente e cuore in modo molto irregolare e disordinato, quasi come un vortice.
  2. Prendi la bottiglia e scuotila facendo agitare per bene tutti gli elementi all’interno. Spiega che i nostri sentimenti, emozioni e pensieri sono come i brillantini (o altri oggetti a scelta) all’interno della bottiglia che si muovono in modo disordinato, facendo il giro giro tondo nella nostra mente.
    E’ normalissimo e succede a tutti.
  3. Quando ci sentiamo così, possiamo fare una PAUSA dal gioco, o dall’attività che stavamo facendo, per calmarci e sentirci meglio.
    Possiamo andare in un posto più tranquillo e silenzioso (o in un qualsiasi luogo della casa in cui il bambino si sente al sicuro e libero di esprimersi), scuotiamo la bottiglia e dopo averla posata sul pavimento o sul tavolo, ci fermiamo ad osservare i bellissimi oggetti che si muovono in modo affascinante all’interno.
    All’inizio si muoveranno in modo vorticoso e confuso, ma col passare del tempo, cominceranno a muoversi più lentamente e in modo più ordinato finché si stabilizzano sul fondo della bottiglia.
  4. Mentre osserviamo gli oggetti (e quindi è come se stessimo osservando i nostri sentimenti) facciamo dei bei respiri profondi, uno dopo l’altro. Come il contenuto della bottiglia comincia a schiarirsi e a calmarsi, anche la nostra mente comincia a schiarirsi e a calmarsi.
  5. Scuoti la bottiglia e ripeti questo esercizio come e quante volte si desidera e funziona meglio per il bambino.
  6. E’ importante notare che come gli oggetti nella bottiglia NON svaniscono ma rimangono nel fondo della bottiglia, neanche i nostri sentimenti e pensieri non svaniscono nel nulla. L’obiettivo di questo esercizio non è quello di eliminare i sentimenti spiacevoli o i capricci del bambino.
    L’obiettivo è quello di portare un momento di pace e tranquillità nella mente del bambino nel momento del bisogno, cosicché si riesca di conseguenza ad affrontare il motivo che ha causato il bambino a sentirsi a disagio, in modo produttivo e positivo.
    Quando il bambino (e anche il genitore se c’è bisogno) è più calmo e pronto a parlare tranquillamente, allora si può discutere insieme delle emozioni appena provate e di cosa è successo, trovando soluzioni insieme.

Non ci sono regole per utilizzare le Bottiglie Sensoriali. Usale come meglio serve a soddisfare i particolari bisogni del bambino.

Ricorda di spiegare queste cose in modo giocoso, allegro e appropriato all’età del bambino, in modo che sia al suo livello di comprensione. Questi momenti possono presentare un’opportunità preziosa per creare un legame col proprio figlio e per conoscere più approfonditamente i suoi bisogni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: