MICROBIOTA e ALIMENTAZIONE

CHE COS’E’?

CHE FUNZIONE HA?

COMPOSIZIONE

MICROBIOTA E ALIMENTAZIONE

CHE COS’E’

L’intera popolazione di batteri, virus, lieviti e funghi che popolano il nostro organismo è chiamato MICROBIOTA. Parliamo di MICROBIOTA INTESTINALE, quando parliamo dei microrganismi che vivono nel nostro intestino (chiamato anche flora batterica intestinale). Esistono anche il MICROBIOTA POLMONARE, VAGINALE, CUTANEO ecc., a seconda della mucosa interessata.

CHE FUNZIONE HA?

Il microbiota vive in SIMBIOSI con l’organismo, cioè, prende nutrimento da quest’ultimo e noi otteniamo dei vantaggi dal punto di vista digestivo e salutistico. Inoltre, trovandosi nelle mucose svolge un ruolo di difesa contro agenti patogeni provenienti dall’esterno. Per esempio a livello polmonare può intervenire nella difesa da infezioni respiratorie e nell’intestino può proteggerci da patologie infiammatorie ed infettive tipiche dell’organo. Ovviamente questi benefici si hanno quando il microbiota è sano e la sua composizione è equilibrata: EUBIOSI.  Al contrario, laddove viene a mancare l’armonia tra la composizione dei microrganismi è definita DISBIOSI ed è necessario intervenire al fine di migliorare la nostra salute.

COMPOSIZIONE

Il microbiota intestinale è costituito, in generale, per l’80% da BATTERI FERMENTATIVI, Lattobacilli e Bifidobatteri che digeriscono le fibre tramite il processo di fermentazione, producendo a loro volta acidi grassi a catena corta. Questi ultimi hanno proprietà antiinfiammatorie, favoriscono la replicazione delle cellule della mucosa intestinale, inibiscono la produzione di cellule tumorali e aumentano i movimenti intestinali permettendo l’eliminazione di sostanze tossiche. Questi batteri contribuiscono inoltre a digerire i nutrienti provenienti dalla nostra alimentazione, trasformandoli in sostanze che possono essere assorbite ed utilizzate dal nostro corpo. Difendono il nostro intestino da eventuali attacchi di batteri patogeni. Il restante 20% sono BATTERI PUTREFATTIVI, gli Escherichia Coli, il Clostridium. Questi batteri agiscono sulle proteine formando ammoniaca, idrogeno solforato e altri metaboliti della normale degradazione degli alimenti. In concentrazioni elevate queste sostanze provocano infiammazioni e rischi cancerogeni.

MICROBIOTA E ALIMENTAZIONE

Possiamo prenderci cura del nostro microbiota e di conseguenza avere una salute migliore, seguendo un’alimentazione sana ed equilibrata, ricca di verdura, frutta, legumi e latticini. La fibra contenuta nella frutta, verdura e legumi ha funzione PREBIOTICA, cioè favorisce la crescita e l’attività dei batteri utili e ne promuove lo sviluppo. E’ consigliato consumare 2 porzioni al giorno di frutta e 3 di verdura: è possibile fare spuntini a base di frutta e/o verdura come ad esempio frullati o centrifugati. I legumi vanno assunti con la frequenza di 2-3 volte alla settimana. I latticini: lo yogurt e soprattutto il KEFIR, sono integratori naturali di fermenti lattici (PROBIOTICI) che aiutano a mantenere l’equilibrio tra i microorganismi intestinali. Questi possono essere assunti nella quantità di una porzione al giorno. Altri alimenti fermentati aventi funzioni probiotiche sono il MISO, i crauti, IL TEMPEH, aceto di mele, il KIMCHI.

Disclaimer                                                                                                                                                                            Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere professionale del vostro medico.

Possono interessarti altri articoli che trovi qui sotto:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: