P-SHINE: LA MANICURE GIAPPONESE

DALLE TERRE DEL SOL LEVANTE ECCO LA TECNICA PER UNGHIE LUCIDISSIME E BRILLANTI!

p-shine-la-manicure-giapponese-universo-donna

Giappone, il paese di riferimento per i trattamenti di bellezza naturali in cui la popolazione femminile acquista il primato di donne più curate al mondo: è qui che la cultura estetica si basa quasi esclusivamente sull’utilizzo di prodotti naturali in grado di rispettare ed esaltare le caratteristiche biologiche delle persone.
In ogni ambito, la filosofia Oriente segue il detto “Si deve rimanere il più vicini possibile alla natura umana” e in effetti, la ricerca della bellezza in oriente si fa prorio sfruttando la natura!
La pelle delle donne nipponiche si presenta omogenea, compatta e senza imperfezioni, le unghie sono lucide, forti, robuste e con un giusto spessore..sarà dovuto solo alla genetica o possono aver contribuito anche i prodotti naturali che utilizzano?

p-shine-la-manicure-giapponese-universo-donna

Tradizionalmente, la nailcare routine Giapponese si è sempre distinta per la validità e l’unicità delle sue tecniche: un ottimo trattamento naturale che non prevede l’uso di sostanze chimice, questa manicure orientale, che rende le unghie particolarmente lucide e perfette per settimane senza ricorrere a smalti, gel o resine acriliche.
Quando le unghie sono particolarmente fragili e assottigliate tendono a spezzarsi e a sfaldarsi in più punti; occorrono rimedi mirati e una cura particolarmente adeguata.
Un’alternativa naturale che rinforza le unghie e le ripara dai danni causati da eccessive limature o da un uso eccessivo di smalti e solventi è appunto la Manicure Giapponese.

MANICURE GIAPPONESE: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE

p-shine-la-manicure-giapponese-universo-donna

Conosciuta anche come P-shine (dal nome del principale brand che vende l’apposito kit che ti permette di fare a casa da sola la “magia orientale” sulle tue unghie) si ispira ad antichi rituali utilizzati per la cura e la bellezza personale dagli aristocratici giapponesi, che la utilizzavano per ostentare il proprio status sociale; nei secoli questa manicure proveniente dall’Estremo Oriente si è dimostrata un’efficace tecnica per dare eleganza e raffinatezza a mani e piedi.
Questa nailcare routine ha più di 400 anni e si è diffusa in tutto il mondo grazie ai risultai sorprendenti che consente di ottenere in modo totalmente naturale: chi l’ha provata assicura che è uno dei modi più efficaci per avere unghie sane e robuste senza dover utilizzare uno smalto.

Fin dall’antichità le donne nipponiche applicavano ingredienti totalmente naturali sulle unghie, come il ginseng e la cera d’api, utilizzando una lima particolare ricoperta da pelle di camoscio
La Manicure Giapponese consiste nello sfregare una pasta speciale sulla lamina ungueale naturale e nella successiva applicazione di uno strato di polvere di elementi naturali.
La pasta ha un caratteristico colore verde e contiene sostanze che nutrono e rinforzano le unghie, donando loro una lucentezza rosa perla unica grazie alle vitamine A ed E, alla silice del Mar del Giappone, alla cera d’api e alla cheratina.

p-shine-la-manicure-giapponese-universo-donna

Sostanza naturale prodotta direttamente da insetti, la cera d’api penetra all’interno dell’unghia svolgendo una duplice funzione, sia estetica che rinforzante: dall’effetto rimpolpante, stimola la rigenerazione delle cellule e, di conseguenza, la ricrescita dell’unghia stessa; grazie ai principi attivi biologici in essa contenuti, crea un sottile strato protettivo sulla lamina ungueale mantenendone inalterate le sue caratteristiche e lucidandola al contempo in molto sorprendente!
lipidi che la compongono aiutano le unghie a restare elastiche; la lanolina, il pantenolo e la glicerina hanno forti proprietà idratanti, mentre il silicio, lo zinco, e vitamine come la E, H e A sono ottime per stimolarne la crescita e aumentarne la resistenza.

p-shine-la-manicure-giapponese-universo-donna

La manicure giapponese è soprattuto curativa: come abbiamo visto, questa tecnica mira esclusivamente al benessere delle unghie, incentivandone il naturale ciclo di crescita e garantendone la massima traspirazione e lucentezza.
La P-shine è un tipo di manicure adatta anche agli uomini e a coloro che hanno reazioni allergiche o di intolleranza verso i normali trattamenti unghie, grazie al fatto che non richiede applicazione di smalti o di altri prodotti sintetici.

MANICURE GIAPPONESE PROFESSIONALE

p-shine-la-manicure-giapponese-universo-donna (14)

La Manicure Giapponese è un trattamento strettamente individuale: il primo step infatti è un’attenta analisi del tipo di unghia, in modo da poter utilizzare i prodotti più adeguati durante la manicure.
In questo trattamento non vengono utilizzate lime per unghie in metallo e le cuticole non vengono tagliate, ma si utilizza una lima bifacciale per accorciare e lucidare le unghie.
Le unghie vengono pulite e sgrassate con una soluzione disinfettante naturale, che elimina i batteri prevenendo la comparsa di infiammazioni e ammorbidisce al contempo le unghie.
Questo permetterà alla pasta di penetrare nello strato profondo della lamina ungueale.
Successivamente viene messo un olio speciale sulle cuticole per ammorbidirle ulterirmente e agevolarne il trattamento con il classico bastoncino d’arancio; l’olio contiene estratti di alghe, bambù, tè rosso, vaniglia, semi di loto, e olio di ylang ylang.

p-shine-la-manicure-giapponese-universo-donna (14)

A questo punto viene passata sulle unghie la pasta speciale a base di cera d’api ed elementi naturali di cui abbiamo parlato prima; la pasta va strofinata sulla lamina ungueale con l’utilizzo di una lima in pelle di camoscio, eseguendo un massaggio particolare che aiuta ad aumentare il flusso sanguigno e stimola la circolazione delle dita, cosa che agevola la crescita delle unghie.

p-shine-la-manicure-giapponese-universo-donna

La polvere P-Shine va applicata sempre con l’utilizzo di una lima in camoscio, massaggiando con movimenti energici; tra i suoi componenti, questa polvere vanta perle naturali polverizzate e polvere di riso, utile per sbiancarle e rinforzare le unghie perchè ricca di calcio.

p-shine-la-manicure-giapponese-universo-donna

L’intero trattamento può variare da negozio a negozio e va dai 40 ai 90 minuti circa; l’effetto della manicure è visibile immediatamente dopo la procedura e dona una sana lucentezza rosa perla che dura circa un paio di settimane.
Affinché possa perdurare nel tempo l’esito del trattamento, questo dovrebbe essere ripetuto 3-4 volte entro un intervallo di 3 settimane.
Subito dopo aver fatto la Manicure Giapponese NON dovresti fare una manicure ibrida: la lamina ungueale è infatti troppo grassa e quindi assolutamente inadatta all’applicazione di acrilico, acrygel, gel o semipermanente; se desideri applicare uno di questi prodotti è sempre meglio aspettare almeno due giorni da quando hai fato la P-shine.

MANICURE GIAPPONESE FAI DA TE: COSA TI SERVE

Anche se di solito il procedimento viene realizzato presso centri specializzati, è possibile eseguire una Manicure Giapponese anche a casa, a patto di servirsi dei giusti prodotti specifici.
La tecnica in sé non è complessa e, sempre utilizzando solo i prodotti adeguati, puoi ottenere risultati più che buoni, anche perché i kit presenti sul web sono di buona qualità: per sicurezza ti bastrà leggere l’INCI dei prodotti per accertarti della composizione assolutamente naturale.
I vantaggi offerti da questa nailcare sono molti: la velocità con cui si realizzano i vari passaggi, l’incredibile risultato finale, il costo molto più contenuto rispetto alle manicure tradizionali con smalti e gel, per non parlare degli effetti benefici sulle unghie.

I due composti indispensabili per fare la nailcare nipponica sono la pasta rinforzante a base di cera d’api e la polvere lucidante, inoltre ti servirà una lima buffer a due facce con granature morbide, e due lime ricoperte di pelle di camoscio, che servono ad applicare la pasta e la polvere sulle unghie.
La prima lima di camoscio serve per stendere la pasta mentre la seconda per spargere la polvere: è sempre meglio tenere separate le due lime per evitare che il composto polverizzato si attacchi alla componente oleosa della pasta.
Tutti questi elementi puoi trovarli in appositi kit mirati a realizzare questa manicure.
A causa dei costi di importazione il kit per la P-Shine acquistato tramite intermediari ha un prezzo piuttosto elevato ma puoi trovare delle alternative a prezzi più contenuti se lo ordini direttamente da e-commerce come Amazon Japan.
Assicurati solo di scegliere un prodotto originale e di buona qualità: l’uso di lime in plastica al posto di quelle naturali non porterà a nessun risultato.

P-SHINE A CASA: TUTTI GLI STEP!

p-shine-la-manicure-giapponese-universo-donna (14)

Una coretta Manicure Giapponese è strettamente individuale e, a seconda della composizione e della struttura della tua lamina ungueale, saranno necessari prodotti differenti.

Step 1: pulizia

Dopo aver definito il tipo di unghia e i prodotti pertinenti, pulisci e sgrassa l’unghia con la speciale soluzione disinfettante a base di principi attivi naturali.

Step 2: cuticole

Massaggia l’olio a base di estratti di alghe, bambù, vaniglia, té rosso e di semi di loto, spesso miscelato ad olio di ylang-ylang. sulle cuticole per ammoridirle e spingile delicatamente verso il basso con un bastoncino d’arancio.

Step 3: limatura

Accorcia e lima le unghie con una lima di cartone; puoi usare anche una lima buffer, da utilizzare prima con la granatura più grossa poi con quella più sottile, per regolarizzare e rifinire il letto ungueale.

Step 4: stesura della cera d’api

Ora puoi stendere la crema a base di cera d’api, che deve essere pressata sulle unghie in maniera uniforme per permetterle di penetrare fino in profondità; assicurati di ricoprire l’intera superficie di ogni singola unghia.

Step 5: lucidatura

Questo è il passaggio più importante, assicurati di eseguirlo con estrema precisione: prendi l’altra lima in pelle di camoscio a passala con decisione sulle unghie, distribuendo la pasta in maniera omogenea sulla superficie ungueale ed eliminando quella in eccesso.
Devi limare con questa lima speciale finchè la lamina ungueale non risulta lucida e non più unta.

Step 6: applicazione della polvere

Come ultimo passaggio devi applicare la polvere di cera d’api, che serve per rinforzare, sbiancare le unghie e ottimizzare l’azione precedente della pasta, ricoprendo con un film protettivo superficiale tutte le unghie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: