CIBI PROBIOTICI

CHE COSA SONO E A COSA SERVONO?

I cosiddetti “cibi probiotici” sono alimenti contenenti microrganismi vivi, la maggior parte dei quali sono batteri appartenenti ai generi dei Lactobacilli, degli Streptococchi, dei Bifidobatteri, ma anche i lieviti Saccaromiceti. Questi batteri resistono al pH gastrico e agli enzimi digestivi arrivando all’intestino vivi e vitali.

I probiotici svolgono molte funzioni benefiche:

  • Difendono l’organismo dai batteri patogeni a livello intestinale in collaborazione con il sistema immunitario, grazie alla produzione di muco e sostanze ad azione antibatterica.
  • Favoriscono l’equilibrio fisiologico del microbiota, contrastando la disbiosi intestinale (o alterazione della composizione batterica intestinale).
  • Partecipano attivamente alla digestione di zuccheri e grassi e contribuiscono all’assorbimento di magnesio, calcio e ferro.
  • Metabolizzano il lattosio, uno zucchero presente nel latte e nei suoi derivati, in galattosio e glucosio grazie all’enzima lattasi.
  • Partecipano inoltre alla produzione di vitamina K e vitamine del gruppo B (nell’intestino tenue)
Foto di Alicia Harper da Pixabay

QUALI SONO GLI ALIMENTI PROBIOTICI

Gli alimenti fermentati sono la principale fonte di probiotici. Tra questi vi sono: il KEFIR, lo YOGURT, il CAVOLO FERMENTATO, conosciuto come CRAUTI, il MISO ed il TEMPEH ottenuti dalla fermentazione della soia.

Disclaimer:
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere professionale del vostro medico.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: