PANELLE PALERMITANE

La panella è una specie di frittella di farina di ceci, tipico cibo da strada della cucina siciliana.
Essendo siciliana solo di nascita e trasferita al nord Italia per esigenze lavorative dei miei genitori, ho avuto comunque la fortuna di poter godere di alcune ricette tradizionali, grazie alla mia mamma che con la passione per la cucina, trasferisce a noi famiglia tutto il suo sapere e non solo! Possiamo godere anche il cibo preparatoci da lei.😁😋

Come dicevo. le panelle di solito sono servite in mezzo alle Mafalde – forme di pane di circa 200 grammi con la crosta ricoperta di semi di sesamo (a Palermo detto “cimino, gigiolena o giuggiulena”), ma volendo va bene qualsiasi tipo di panino.
Le panelle rappresentano il caratteristico spuntino del palermitano: si possono acquistare in moltissimi posti della città, in particolare nelle “friggitorie”, anche ambulanti, presenti nelle strade di Palermo. Se siete di passaggio per di li, non potete non assaggiarle! Se invece, avete voglia lo stesso di provarle vi propongo qui sotto la mia ricetta per prepararle in casa.

INGREDIENTI

  • 500 ml di acqua salata
  • 500 gr di farina di ceci
  • qualche fogliolina di prezzemolo, se vi fa piacere
Panelle

PREPARAZIONE

  • Prendere una pentola ben capiente e versare 500 ml di acqua e salarla.
  • Appena l’acqua inizia a scaldarsi, aggiungere la farina di ceci e iniziare a mescolare con una frusta. Mi raccomando la farina si deve sciogliere bene senza alcuna formazione di grumi. Mi raccomando non deve esserci neanche un grumo!
  • Una volta sciolta bene la farina prendere un cucchiaio di legno e continuare a mescolare finché il composto inizia a rapprendersi. Una volta rappreso continuare a mescolare fino a quando il composto stesso inizia a fare delle bolle.
  • Appena inizierà a fare queste “bolle” mescolare per altri 5 minuti, dopodiché spegnete i fornelli.
  • Versare il composto in un piccolo contenitore, lasciar raffreddare un po’ fuori dal frigo e poi metterlo in frigo a riposare per almeno 2 ore. Il composto diventerà simile a quello di un budino per intenderci.
  • Una volta solidificato, tagliare un quadretto di composto e a sua volta ricavare 2 triangoli. Tagliare ogni triangolo a fette per ricavare le famose panelle .
  • Ottenute svariate fettine di panelle le possiamo friggere.
  • Le panelle vanno fritte in olio di semi ben caldo, qualche minuto per lato fino a doratura.
  • A cottura ultimata adagiarle in carta assorbente, poi adagiarle in mezzo al panino da noi scelto, insaporirle con sale, pepe nero e una goccina di limone!

BUON APPETITO!

NOTE

L’impasto delle panelle avanzato si possono conservare in frigo per 2 giorni al massimo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: