TI É TOCCATA UNA MAMMA CHE LAVORA…

Per tutte quelle mamme che si sentono in colpa perché non dedicano abbastanza tempo ai loro cuccioli come vorrebbero, per quelle che si sacrificano per non far mancare nulla ai propri pargoli, per quelle che sono costrette e per quelle che non lo sono…insomma… per tutte le donne che sono diventate MADRI e che per almeno una volta hanno provato queste emozioni e sensazioni.

Foto di Public Co da Pixabay

Ti è toccato sentire la mancanza per qualche ora.

Ti è toccato stare alle cure di qualcun altro che non sono io.

Ti è toccato dovermi guardare con occhietti che non capiscono molto cosa succede quando me ne vado.

A me è toccato uscire di casa con un nodo allo stomaco e gli occhi lucidi.

Mi è toccato vedere il tuo faccino confuso quando apro la porta per andarmene.

Ti è toccato giocare a guardare fuori dalla finestra o dalla porta perché ′′ sta arrivando mamma”.

A me è toccato lavorare, mi manchi con tanta forza che non avrei mai creduto possibile.
Voglio tornare a casa teletrasportata.

A te è toccato sorridere come non mai quando mi vedi arrivare.
Con quella bocca con pochi denti.

A me è toccato che mi esploda il petto d’amore quando ti incontro.

Questo è toccato a noi.
Costa? Moltissimo, ma la rimpatriata è tutto.

Vi abbraccio tutte quelle che stanno tornando a lavorare.

“Per tutte voi che date il meglio giorno dopo giorno affinché ai vostri
figli non manchi nulla”💙

Foto copertina di Free-Photos da Pixabay

Universo Donna è anche su Twitter!
Seguici anche sui social!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: