COME PETTINARE LE NOSTRE BAMBINE SENZA FARE MALE

Spazzolare i capelli delle bambine, e le mamme lo sanno bene, non è sempre facile e, soprattutto se i capelli sono lunghi, ricci o lisci che tendono ad annodarsi solo a guardarli, diventa causa di capricci, pianti e malumori.
In salone mi è capitato spesso di sentir dire dai bambini alle proprie mamme che “la parrucchiera non fa male quando spazzola i capelli come lo fai tu”, facendo sentire in imbarazzo il genitore mentre la figlia se la ride.😅😆
Così mi è venuto in mente di scrivere questo articolo per tutte le mamme che si trovano in questa situazione, così da poter dire alle proprie figlie : “Finalmente una parrucchiera mi ha spiegato come si fa!”. 🤣
Allora come possiamo trasformare questo momento quotidiano in un momento giocoso, indolore e divertente?

IMPARIAMO A SPAZZOLARE I CAPELLI

E già, può sembrare assurdo, ma per pettinare i capelli ,in generale, serve sempre tenere a mente alcuni passaggi fondamentali :

  • utilizzare una spazzola appropriata( non va bene usare la prima che capita a tiro)
  • eseguire passaggi ben precisi

UTILIZZARE UNA SPAZZOLA APPROPRIATA

Esistono in commercio delle spazzole molto carine e molto efficaci per far si che le bambine siano invogliate a prendersi cura di se stesse da sole e nello stesso tempo aiutandole a non farle soffrire più del necessario.
Infatti, alcune di queste spazzole hanno le dimensioni e il packaging giusto per le più piccole.
Si adattano alla forma della piccola mano e sono l’accessorio ideale per abituare le bambine a pettinarsi i capelli.
Spesso queste tipo di spazzole hanno dei dentini a diverse lunghezze, generalmente 2, che districano delicatamente senza tirare e provare dolore. I dentini non si impigliano nei nodi ma si flettono grazie alla loro morbidezza, rendendo più divertente e facile spazzolarsi i capelli.

ESEGUIRE PASSAGGI BEN PRECISI

Può sembrare strano, ma ogni tipo di capello andrebbe spazzolato con un accessorio ben preciso e specifico, ad esempio un capello riccio andrebbe sempre spazzolato con un pettine a denti larghi per evitare di rovinare il movimento stesso del capello e di incresparli, invece un capello liscio può essere spazzolato con pettine a denti leggermente più stretti.

ORA PASSIAMO AI PASSAGGI VERI E PROPRI

  1. Per iniziare a spazzolare i capelli bisogna partire sempre dalle punte e man mano risalire.
    Questo perché e noi partissimo da sopra porteremmo tutti i nodi in punta e daremo vita a un “groppone” di capelli aggrovigliati. Facendo il contrario invece si evita di fare questa cosa e si snodano i nodi più facilmente senza far soffrire la nostra bimba 😊
  2. Se ci sono molti nodi, oltre a partire dalle punte è consigliato di tenere, con una mano ben stretta, la ciocca da snodare. In questo modo si attenua ancora di più il dolore che si può causare alla bimba o al bimbo oltre al fatto che si evita di stressare e strappare ulteriormente il capello rendendolo brutto.

Ecco questi sono i passaggi necessari ed essenziali.
Spero di essere stata utile in questi piccoli suggerimenti per imparare a spazzolare i capelli, sia che sei tu mamma (o papà) e sia che che sei tu piccola principessa (o principe) a doverlo fare😉.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: