SBARCA IN ITALIA LA NUOVA TECNICA PER TAGLIARE I CAPELLI A FUOCO

Sui social è pieno di video in cui viene fatto vedere come utilizzare il fuoco per sistemare e rinforzare la propria chioma.
Questa tecnica è nata in India da un parrucchiere Indiano, che mostro al mondo la sua tecnica innovativa per tagliare i capelli, dopodiché cominciò ad essere così curiosa questa tecnica che venne studiata e utilizzata da alcuni colleghi in giro per tutto il mondo, ed é così che sbarca per la prima volta anche in Italia.
Vediamo insieme di cosa si tratta e se è effettivamente una tecnica di taglio vero e proprio.

DOVE NASCE LA TECNICA DI “TAGLIARE” I CAPELLI CON IL FUOCO

Questo tipo di “tecnica” è nata nei Paesi Medio-Orientali.
I Parrucchieri e Barbieri di queste zone assicurano i loro clienti che è una tecnica sicura e non ce pericolo di correre alcun rischio. Ovviamente sconsigliano di riprodurre questa azione a casa da soli per ovvie ragioni.

IL VIDEO CHE DIVENTA VIRALE

Shafqat Rajput barbiere sconosciuto posta questo video dove mostra a tutti questa tecnica.
Il barbiere spruzza della polvere sulla testa del cliente, seguita da un’abbondante dose di un liquido infiammabile, che viene poi acceso dal barbiere con un accendino.

Arrivati a questo punto il barbiere pettina i capelli mentre sono in fiamme, con pettine e spazzola: il movimento molto veloce fa spegnere le fiamme, e il barbiere ripete la procedura.
Il cliente rimane fermo e immobile tutto il tempocome se niente fosse, il che fa pensare che non sia la prima volta che si sottopone a questa insolita tecnica di taglio.
Secondo quanto sostiene il barbiere, le fiamme permetterebbero di dare ai capelli un aspetto lucido e stirato.

LA “TECNICA” DEL TAGLIO CON IL FUOCO SBARCA ANCHE IN ITALIA

Più precisamente nella città di Milano, nell’Antica Barberia Colla, professionisti del settore hanno deciso di adottare questo metodo particolare e innovativo utilizzando la fiamma di una candela.

La Direttrice dell’ Antica Barberia Colla dice:

Il motivo per cui si fa questa cosa è perché fa bene ai capelli soprattutto se sono deboli, se ci sono stati degli imprevisti nella vita delle persone ed hanno bisogno di rinforzare il capello. Qui da noi sono passate, soprattutto tra gli anni 80 e 90, quasi tutte le personalità più importanti della città di Milano.

COSA NE PENSANO ALCUNI PARRUCCHIERI E BARBERI

Nonostante la tecnica innovativa ci sono molti pareri contrastati.
Ce chi sostiene che eseguire ogni tanto questa tecnica fa bene al capello, ce chi sostiene esattamente il contrario cioè che non si fa altro che danneggiare la chioma con il passare del tempo.
Ne hanno parlato addirittura nel famoso programma di Pomeriggio 5 di Barbara D’Urso del 2018 per discutere di questo con il suo fidato ospite, nonché parrucchiere del mondo televisivo Kikò e sentite un po’ cosa ne pensa.

“Tagliare i capelli con il fuoco? Che stronzata!”

Kikò commenta così in diretta tv.

È DAVVERO POSSIBILE QUINDI POTER ESEGUIRE UN TAGLIO CON QUESTA MODALITÀ?

Antica Barberia Colla, nel loro sito web, specifica in modo chiaro l’uso di questo metodo.
Spesso viene chiesto loro di eseguire il taglio con il fuoco, ma questo sembrerebbe non essere possibile.

Il taglio viene eseguito sempre e solo con Pettine e Forbici, dopodiché entra in gioco il famoso FUOCO:

Con l’aiuto di uno stoppino, in cui è presente la giusta quantità di cera, che non coli mai sulla testa del cliente, si passa una fiammella sulle punte appena tagliate per saldare la chiusura del capello, in modo da prevenire la possibile formazione di doppie punte, molto comune per questo tipo di capelli.

La fiamma passa e viene immediatamente spenta con un sapiente gioco di movimenti dal pettine subito dopo.

La tradizionale Antica Barberia Colle

CONSIDERAZIONI

Io personalmente la trovo una tecnica interessante, un servizio aggiunto in più, oltre al classico taglio che tutti noi parrucchieri sappiamo fare.
Padroneggiare l’arte del fuoco sicuramente non è semplice e ci vuole un bel po’ di pratica per poterla eseguire perfettamente, ma lo trovo un buon metodo per “sigillare” in maniera ottimale le punte, per evitare la formazione delle doppie punte su quei capelli particolarmente fragili.

Il capello è formato da tre strati :midollo, corteccia e cuticola.
La cuticola possiamo paragonarla alle tegole di un tetto.
La corteccia invece come il suo fondamento e in esso é contenuta la cheratina, sostanza che da forza e sostegno al capello.

Con l’aiuto del calore della fiamma si può “sigillare” la parte finale del capello facendo in modo che non si sfibri facilmente.


È chiaro che deve essere eseguita da professionisti e SOPRATTUTTO DA NON ESEGUIRE DA SOLI IN CASA perché è molto pericoloso sia per noi in Primis ma anche per chi ci sta vicino.

Voi che ne pensate di questa “tecnica”? Vi fareste sottoporre a questo tipo di trattamento?
Fatemelo sapere sotto nei commenti🤣


Fonte: Le new più strane , Capellistyle, Antica Barberia Colle
Foto di Pexels da Pixabay

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: